Cantine Aperte 2006
 

Una splendida occasione per godere dei colori, profumi, suoni e sapori del Salento, è rappresentata dall'evento Cantine Aperte che, anche quest'anno, si è svolto l'ultima domenica di maggio.

 

 


Nell'assolata domenica, dalla mattina fino a pomeriggio inoltrato, molti turisti hanno raggiunto con le automobili, le biciclette e le moto le numerose cantine della zona, dove era possibile degustare i vini ed effettuare visite guidate delle aziende.

Un'occasione imperdibile per degustare nella splendido territorio di origine i vini del Salento prodotti con uve di varietà tipiche del luogo, come Negroamaro, Primitivo, Verdeca, Aleatico.

 

In concomitanza con l'evento sono state organizzate manifestazioni di vario genere: mostre di pittori salentini, esibizioni di gruppi del posto che hanno eseguito musiche locali come la Taranta, degustazione di prodotti gastronomici tipici, gare di solidarietà; inoltre per l'occasione sono stati organizzati percorsi turistici tematici, come itinerari in bicicletta fra i territori del Salice Salentino doc e del Brindisi Doc, in lambretta nell'Alto Salento, ecc.

 

Grazie a Cantine Aperte il visitatore ha l'opportunità di ascoltare la storia della nascita di un'attività, di conoscere i processi di lavorazione che consentono la produzione una varietà di vino, di apprendere quanto impegno è stato necessario per creare una nuova cantina, di vedere come è stato possibile introdurre processi di produzione innovativi, riuscendo contemporaneamente a preservare le preziose e antiche conoscenze dell'arte di produrre il vino.
Racconti ancor più emozionanti quando dalla narrazione trapela tutto l'amore e l'entusiasmo che il proprietario prova per il suo lavoro.

L'accoglienza gentile e premurosa riservata al visitatore lascia un ricordo estremamente positivo di questo evento, che si spera possa negli anni conservare tutto l'entusiasmo non solo di una popolazione così orgogliosa della propria terra e del proprio lavoro ma anche di tutti coloro che  amano questa meravigliosa parte del Sud Italia dove vivono e lavorano.