Sao Miguel

Isola di San Miguel - Azzorre
 

San Miguel è l'isola più grande dell'arcipelago delle Azzorre. E' situata a 25° 30' di longitudine e 37° 50' di latitudine.
Nelle isole Azzorre la natura è ancora selvaggia, forse a causa della particolare posizione di queste isole nel mezzo dell'Oceano Atlantico che ha garantito loro una condizione di isolamento dal resto del mondo e contemporaneamente le ha protette dalla umana corsa verso il progresso e dallo sfruttamento incontrollato delle risorse naturali.San Miguel affascina per i suoi villaggi di pescatori, le coste splendide, le imponenti montagne, i geyser, le cascate, le sorgenti di acqua minerale e i meravigliosi laghi di acqua cristallina, che si sono formati all'interno di grandi crateri vulcanici.

 

La zona denominata Furnas è conosciuta come una delle più ricche aree idrogeologiche di Europa. La valle di Furnas è attraversata da due torrenti, uno di acqua fredda e l'altro di acqua calda che prende il colore dal ferro in sospensione. E' possibile vedere ancora i caratteristici i mulini ad acqua e fermarsi ad osservare le tante piccole cascate di acqua termale ferrosa e bollente.

Sulle rive del tranquillo lago di Furnas ci sono solfatare vulcaniche e "cucine naturali" in cui viene cotto ancora un noto piatto del luogo chiamato cozido, preparato con carne e vegetali. Questa tipica pietanza viene cucinata in pentole chiuse ermeticamente ed avvolte in borse di stoffa e successivamente seppellite nel terreno.
 

I laghi gemelli di Sete Cidades, incorniciati da ripidi pendi coperti di alberi e fiori, sono meta di molti turisti che ammirano affascinati lo spendido paesaggio e il colore assunto dall'acqua in particolari condizioni atmosferiche, da cui ha avuto origine il nome di lago Verde e lago Azzurro.
 

E' possibile percorrere la strada che è stata costruita lungo una parte dell'orlo del cratere, dove si possono ammirare cespugli rigogliosi di ortensie.

La magia del mare, le spiagge contornate da scogliere scoscese e le piscine naturali che si formano tra le rocce, contribuiscono ad ammaliare gli amanti del mare.
La splendida e frastagliata costa di Monsteiros dove si alternano insenature e scogli è indimenticabile.


Il clima è così mite e la terra così fertile che consente la crescita di fiori come le ortensie, i gigli di color arancione, gli ibiscus, le camelie, le azalee, le ginestre e abbondano coltivazioni di tabacco e te e serre per ananas che producono frutti saporiti e dolci tutto l'anno.
 


Ponta Delgada, inizialmente un piccolo villaggio di pescatori successivamente il porto principale dell'isola, oggi è la capitale di San Miguel ed è anche la più grande città dell'arcipelago. Indimenticabile è una visita alle sue meravigliose piazze e alle incantevoli chiese dalle eleganti facciate in pietra bianca e nera.

 

PORTOGALLO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PORTOGALLO